Nell’ambito del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019, AiFOS organizza 2 webinar gratuiti in videoconferenza, al fine di promuovere alcune tematiche dell’agenda 2030.

La catena di fornitura sicura e sostenibile
27 maggio 2019, dalle 14.00 alle 16.00

Lo sviluppo di un’economia sempre più globale e la conseguente crescita dei rischi relativi alla perdita di controllo su filiere ampie e disaggregate, porta un’attenzione crescente sul tema della gestione ottimale e complessiva della catena di fornitura.

Controllare i fornitori è quindi un tema sempre più strategico ed importante per le imprese. Alla verifica sui temi legati alla Salute ed alla Sicurezza si sta affiancando, man mano, la tendenza, da parte delle organizzazioni, spinte dalle pressioni dei clienti e dal volersi tutelare dai rischi reputazionali, ad occuparsi di sostenibilità degli approvvigionamenti dal punto di vista ambientale e dei diritti umani.

In collaborazione con Gruppo Ambiente Sicurezza S.r.l.

Scarica il Manifesto, qui
Per iscriverti clicca qui

La spinta gentile della leadership sostenibile
6 giugno 2019, dalle ore 16.00 alle ore 18.00

Pensare e gestire le organizzazioni verso una leadership sostenibile, significa comprendere come coinvolgere la direzione sui temi della sostenibilità per garantire investimenti verso strategie di comprovata efficacia.

Presenteremo i risultati di una ricerca universitaria che ha analizzato le motivazioni che spingono alla gestione sostenibile di un’impresa e alcune iniziative vincenti che hanno permesso un percorso efficace verso una leadership sostenibile.
In collaborazione con Stantec S.p.A.

Scarica il Manifesto, qui
Per iscriverti clicca qui

Una grande avventura ciclistica nel cuore dell’Africa: 6 giorni di immersione nella natura incontaminata della Tanzania, alle falde del Kilimanjaro, 400 chilometri di terra rossa e piste sterrate tra gli splendidi paesaggi africani, un’esperienza sportiva e umana che attraverserà i progetti di Amref a favore delle comunità locali.

Giunta alla settima edizione, dal 10 al 17 ottobre 2020 diventa internazionale: 100 persone provenienti da 5 paesi vivranno un’avventura incredibile.

Negli ultimi mesi BNP Paribas è stata protagonista di due operazione finanziarie molto importanti nell’ambito della finanza sostenibile. La prima riguarda SNAM, il gruppo energetico attivo nel trasporto, nello stoccaggio e rigassificazione del metano, che ha lanciato in data 22 settembre 2018 un nuovo prestito obbligazionario denominato “Climate Action Bond”. BNP Paribas Italia è stata tra le banche joint bookrunner dell’operazione. L’obbligazione, il cui ricavato è destinato ai servizi offerti da Snam con particolare riguardo al miglioramento dell’impatto ambientale, ha durata 6,5 anni e una size di 500 milioni di euro. A differenza di un tradizionale green bond, il Climate action bond ha un orizzonte più ampio, poiché permette di finanziare o rifinanziare sia investimenti green, come biometano o efficienza energetica, sia progetti che migliorano l’impatto ambientale.

9 target di sviluppo sostenibile per delineare il contributo di Edison al raggiungimento degli obiettivi promossi dalle Nazioni Unite (Sustainable Development Goal - SDGs) in coerenza con gli assi portanti del Piano Nazionale Integrato Energia Clima. L’impegno, formalizzato nella Dichiarazione consolidata di carattere non finanziario (DNF) 2018, si concretizza nella Politica di Sostenibilità e nei relativi target a medio e lungo termine. I target riguardano l’impegno per il cambiamento climatico, la spinta all’innovazione e alla digitalizzazione, l’attenzione alla pluralità e all’inclusione, la vicinanza ai clienti e lo stakeholder engagement: https://www.edison.it/it/impegno-edison-sviluppo-sostenibile

Legance porta avanti con particolare impegno un proprio programma di responsabilità sociale, coordinato dal Comitato CSR. Questo programma prevede una serie di attività e progetti, giuridici e non, volti a sensibilizzare e a coinvolgere i propri professionisti su tematiche legate all’impatto sociale, in un’ottica di sostenibilità quotidiana e futura.

A tal proposito, Legance ha sottoscritto con UNICEF un Memorandum of Understanding nell’ambito del progetto “UNICEF Business Lab”, un percorso di formazione e confronto sulla tutela e il rispetto dei diritti degli under 18 che ha l’obiettivo di individuare e promuovere strategie di business sostenibili attente ai diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Affrontare lo skill mismatch è una delle sfide più importanti per il mercato del lavoro attuale e per contrastare la disoccupazione giovanile nel nostro Paese. Per questo Fondazione Sodalitas e JPMorgan Chase Foundation hanno deciso di rinnovare la collaborazione lanciando la seconda fase del progetto We4Youth con lo scopo di potenziare la formazione di soft skills e le attività di orientamento al lavoro, attraverso il consolidamento delle relazioni e delle partnership tra mondo della scuola e mondo delle imprese, particolarmente nei contesti socialmente più fragili.

Il progetto nella sua fase iniziale (2017/2018) ha prodotto la prima ricerca nazionale che ha analizzato 25 casi di successo di formazione duale basati sull’alternanza scuola-lavoro e l’apprendistato formativo, a cui ha fatto seguito un roadshow sul territorio per favorire le partnership di qualità tra scuola e impresa.

Sofidel, anche per il 2018, ha aderito volontariamente al CDP Report, un sistema globale per la misurazione, la divulgazione, la gestione e la condivisione di informazioni riguardanti l’impatto ambientale di imprese e città. A CDP, già Carbon Disclosure Project, fanno capo oltre 650 investitori istituzionali, per un valore gestito di 87.000 miliardi di dollari. La ricerca, nel 2018, ha valutato oltre 7.000 società nel mondo.

Nel report, il Gruppo Sofidel ha migliorato il proprio punteggio nelle categorie Climate Change e Forests Timber, ottenendo un rating A- per entrambi i parametri di analisi e collocandosi, in ambedue i casi, nella fascia più alta (Leadership) del report. In particolare, nel suo settore (Paper & Forestry), Sofidel si classifica tra le prime aziende nella categoria Climate Change, al di sopra della media di settore mondiale (C) ed europea (B-), e tra le prime aziende nella categoria Forests Timber, al di sopra della media di settore mondiale (B-) ed europea (B-). Restringendo lo sguardo all’Italia, fra le 120 le aziende analizzate, Sofidel si colloca al primo posto, ex aequo, tra le società che hanno ottenuto un rating A- nella categoria Forests Timber.

Nel distretto di Gulu, in nord Uganda, il sistema sanitario è formato da piccoli centri e cliniche spesso prive di elettricità perché totalmente off-the-grid.

Soleterre è riuscita a installare un sistema solare con una capacità di 10.8 kilowatt/ora nel centro sanitario di Awach, garantendo così l’uso costante della camera operatoria, del laboratorio e in-patient department.

Trovare soluzioni sostenibili e a basso costo permette di aumentare l’efficacia delle prestazioni sanitarie dei centri rurali.

Leggi tutto:

https://soleterre.org/news/uganda-un-sistema-solare-per-awach/

Sono aperte le iscrizioni alla seconda edizione del Master MARIS - Master di II Livello in Rendicontazione Innovazione Sostenibilità a.a. 2018-2019, che inaugurerà il 28 marzo 2019 durante il Salone della CSR e Innovazione Sociale, tappa romana, organizzato presso l'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata". Master MARIS e Global Compact Network Italia hanno confermato la  collaborazione per il secondo anno consecutivo. Punto fondamentale della partnership è la formazione   alla creazione di un valore condiviso e di collaborazione per il raggiungimento degli SDGs.

Stop a bottiglie e bicchieri di plastica, al loro posto 700 bottiglie termiche, personalizzate con le iniziali dei dipendenti.

125.000 bottiglie d’acqua, 125.000 bicchieri di plastica, pari a 4 tonnellate di rifiuti all’anno, e circa 13.500 kg di CO2 in atmosfera: questi i numeri della sua sede centrale che Terna sta azzerando gradualmente con “Plastic Free”, l’iniziativa che elimina la plastica monouso dagli uffici.

Nel 2019 Sofidel ha deciso di sviluppare una serie di iniziative di comunicazione dedicate alla sostenibilità – sotto il cappello “NextGen” – che guarderanno o avranno per protagoniste proprio le generazioni più giovani a cui, più di tutte, appartiene il futuro. A cominciare dalla campagna istituzionale annuale del Gruppo che vede protagonista un bambino con la faccia da “tigrotto” a richiamare l’obiettivo 15 (Life on Land) degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) delle Nazioni Unite. La fotografia è stata scattata da una giovane e già affermata fotografa, Roselena Ramistella.

Inclusione lavorativa delle persone con disabilità e gestione della diversità generazionale in azienda: sono stati questi i temi del EU Platform of Diversity Charters Meeting promosso dalla Commissione Europea che si è tenuto a fine gennaio a Madrid in cui per l’Italia ha partecipato Fondazione Sodalitas.

L’evento si colloca all’interno della Piattaforma Europea istituita dalla Commissione Europea che riunisce le Carte della Diversità Europee di 22 Paesi tra cui l’Italia.  La Piattaforma ha l’obiettivo di favorire lo scambio di best practice tra le imprese che vi partecipano e di sviluppare iniziative sinergiche tra le Carte dei diversi Paesi.

Al 1° posto nella classifica delle aziende più desiderate in Italia tra i neolaureati nelle facoltà tecnico-scientifiche, Salini Impregilo, tra i “Best Employer of Choice”, é una delle realtà più attraenti nel mercato.

Per il terzo anno consecutivo il Gruppo si posiziona tra le prime 5 aziende nella classifica generale, scalando una posizione rispetto al 2018 e raggiungendo quest’anno il 4° posto nella classifica “Best Employer of Choice”, realizzata da Cesop Communication, sulla base dell’indagine effettuata su un campione di giovani neolaureati.

Maire Tecnimont ha ottenuto il rating “B” in relazione alle proprie policy aziendali in materia di climate change e sostenibilità ambientale da parte di CDP (Carbon Disclosure Project), l’organizzazione internazionale no-profit specializzata nella valutazione e nella misurazione delle performance ambientali e delle strategie relative al cambiamento climatico adottate dai maggiori player internazionali.

Al quarto anno di partecipazione, il Gruppo Maire Tecnimont continua il suo percorso di miglioramento anno su anno, classificandosi tra le prime 25 su 120 società italiane analizzate: un posizionamento da “best in class” che dimostra quanto la trasparenza e l'engagement con tutti gli stakeholder siano al centro dell’identità del Gruppo.

Una giornata speciale per tagliare un traguardo importante: il reinserimento sociale di tanti ragazzi con problemi di dipendenza e disagio.

Domenica 7 aprile 2019 Dianova parteciperà alla staffetta benefica di Milano Marathon per raccogliere fondi a favore della campagna “E dopo di noi… Un ponte verso l’autonomia”, avviata nel 2018, che prevede la realizzazione di diversi progetti destinati allo svolgimento di attività come laboratori di formazione professionale, tirocini lavorativi e l’avvio di nuove strutture protette.

CHICCO, brand dedicato al mondo del bambino a 360°, ha già da tempo abolito l’utilizzo di pellicce animali e ora compie un ulteriore passo avanti sottoscrivendo un formale impegno fur-free con la LAV e la Fur Free Alliance.

Il brand, da sempre attento ai materiali utilizzati per la produzione e la realizzazione dei capi delle proprie collezioni - dedicate ai bambini da 0 a 8 anni – conferma, così, il suo impegno nel promuovere una moda sostenibile e aderisce agli standard Fur Free Retailer program www.furfreeretailer.com ed Animal Free Fashion www.animalfree.info consolidando la  decisione di non utilizzare pellicce animali.

La ricerca ben comunicata esprime tutto il suo potenziale a beneficio della società. Ma come si valuta la buona divulgazione? come si misura la sua efficacia? dove e come intervenire per migliorare la comunicazione della scienza? Da queste domande il progetto QUEST, QUality and Effectiveness in Science and Technology communication, coordinato dalla Venice International University (VIU) VIU attraverso il suo Programma TEN sulla Sostenibilità.

KoM VIU Feb2019

Si tratta di un progetto Horizon2020 di 2 anni, finanziato in ambito SwafS - Science with and for Society con un valore di 1.2 milioni di Euro. E’ la prima call che la Commissione Europea dedica interamente a esaminare lo stato dell’arte della comunicazione scientifica, con l’obiettivo di promuovere una comunicazione e divulgazione di qualità e aumentare il coinvogimento consapevole dei cittadini nel dibattito su temi di natura scientifica.

Dal 1992 la Banca è partner della Fondazione; un impegno ogni anno, tutto l’anno, di oltre 18mila collaboratori di BNL e delle Società del Gruppo BNP Paribas in Italia.

300 milioni di euro. E’ questo il totale della raccolta BNL per la ricerca sulle malattie genetiche rare, raggiunto dopo 27 anni di partnership tra la Banca e la Fondazione Telethon; una collaborazione che rappresenta oggi uno dei più importanti progetti di fund raising al mondo. BNL per Telethon è una delle espressioni dell’impegno strategico della Banca e del Gruppo, a livello mondiale, per il raggiungimento dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, nello specifico il numero 3 “garantire le condizioni di salute e il benessere per tutti a tutte le età”.

Caro Membro Fondatore GCNI,

l’Associazione United Network Europa, nuovo “Membro Fondatore” del Global Compact Network Italia, è lieta di invitarla all’Opening Ceremony di IMUN – Italian Model United Nations che si terrà il 14 gennaio 2019, dalle 16.30 presso l’Auditorium della Conciliazione, Roma.

Giunta alla sua Ottava edizione, IMUN è la più grande simulazione di processi diplomatici in Europa, organizzata dalla United Network Europa in collaborazione con la Regione Lazio, che si svolgerà dal 14 al 18 gennaio 2019 e vedrà la partecipazione di oltre 4000 studenti provenienti dalle scuole medie superiore italiane e straniere aderenti alla retedella nostra Associazione.

IMUN – Italian Model United Nations è una simulazione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, nella quale gli studenti, indossando i panni di ambasciatori e diplomatici, si cimentano e approfondiscono i temi oggetto dell’agenda politica internazionale, confrontandosi su decinedi topic ispirati agli SDGs e ai 10 Principi dell’United Nations Global Compact.

Il prossimo 11 dicembre alle h 14.30, BNL Gruppo BNP Paribas ospiterà nel suo Auditorium presso la sede di Roma in Via Altiero Spinelli, 30 il convegno del GCB2030 - Gran Premio Sviluppo Sostenibile, dedicato alla Finanza Sostenibile per l’economia reale, aperto a tutti gli operatori di banche, assicurazioni e società finanziarie, associazioni del Terzo Settore e studiosi dello Sviluppo Sostenibile.

Tra le principali testimonianze al convegno vi sono: Prof. Enrico Giovannini, Portavoce Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile; dott. Andrea Limone, Amministratore Delegato di PerMicro; Dott. Mauro Bombacigno Direttore Engagement BNL Gruppo BNP Paribas; Dott. Dario Galli Vice Ministro Ministero Sviluppo Economico.

Lo scopo è ingaggiare maggiormente il sistema finanziario sui 17 Sustainable Development Goals dell’Agenda 2030 dell’UN, affinché banche, assicurazioni e società finanziarie con l’esempio, con i propri servizi/prodotti, modelli e pratiche di business siano un motore propulsivo della cultura e dell’economia sostenibile nelle famiglie, nelle imprese, nella società.

A chiusura dell’evento la cerimonia di premiazione Gran Premio Sviluppo Sostenibile alla migliore azienda impegnata al raggiungimento degli SDGs.

L’iscrizione è gratuita e fino a esaurimento posti. Registrarsi al seguente link.

>> AGENDA 

Share

Calendario

Maggio 2019
L M M G V S D
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31

Youtube

Intervista a Fabrice Houdart, OHCHR
"Imprese e persone LGBTI"
Milano, 30 ottobre 2018

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.