Alle imprese é richiesto di intraprendere iniziative che promuovano una maggiore responsabilità ambientale

 

Si va sempre più affermando l'esigenza per le imprese di rispondere alle richieste della società di utilizzare sistemi di produzione che tutelino e proteggano l’ambiente.

Per dimostrare il loro impegno nel rispettare l'ambiente, le imprese devono cambiare il loro modus operandi. L’impresa deve pertanto impegnarsi ad adeguare il suo sistema di produzione a tutela dell’ambiente.

Da questi cambiamenti le imprese possono trarre molti benefici. Il Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente (UNEP) ha identificato le seguenti ragioni per cui un’impresa dovrebbe assumere una condotta responsabile nei confronti dell’ambiente:

  • l’adozione di sistemi di produzione eco-compatibili aumenta la produttività dell'azienda;
  • si stanno sviluppando nuovi strumenti, quali esoneri fiscali o incentivi, per premiare le imprese che hanno dimostrato un atteggiamento responsabile nei confronti della tutela dell’ambiente;
  • le leggi atte a garantire la tutela dell’ambiente stanno diventando sempre più severe;
  • le compagnie assicurative preferiscono assicurare quelle imprese che hanno assunto condotte sempre più corrette nei confronti dell’ambiente;
  • le banche sono più propense a concedere prestiti ad imprese le cui operazioni non facciano gravare sulla banca il rischio di oneri legali relativi ad un mancato rispetto dell’ambiente;
  • una condotta responsabile rispetto alla tutela dell’ambiente ha un effetto positivo sull’immagine dell’impresa;
  • i lavoratori preferiscono lavorare per un’impresa che si è mostrata responsabile nei confronti dell’ambiente (e per imprese dove vigono buoni standard di sicurezza e salute per i lavoratori);
  • l’inquinamento ambientale minaccia la salute umana;
  • i clienti vogliono prodotti puliti.

Un'impresa può applicare il Principio VIII:

  • adottando un approccio precauzionale nei confronti delle sfide ambientali;
  • adottando gli stessi standard gestionali a prescindere dal paese in cui si opera;
  • garantendo la salvaguardia dell’ambiente nella gestione della catena di produzione;
  • facilitando il trasferimento di tecnologie di produzione che rispettino l’ambiente;
  • contribuire ad aumentare la consapevolezza nei confronti della tutela dell’ambiente nei paesi in cui l’impresa opera;
  • comunicare con la comunità locale;
  • condividere equamente i benefici.

Al fine di trasformare questi principi in pratica un’impresa può:

  • sottoscrivere la Dichiarazione Internazionale sulla Produzione Pulita dell’ UNEP;
  • lavorare con i fornitori al fine di migliorare le pratiche di salvaguardia dell’ambiente (gestione della catena di produzione);
  • ridefinire la strategia e la politica dell’impresa includendo la triplice dimensione dello sviluppo sostenibile (triple bottom line): non solo i profitti legittimi e necessari, ma anche il rispetto sociale del personale e della comunità, e quello ugualmente fondamentale dell'ambiente;
    raggiungere obiettivi e mete quantificabili;
  • sviluppare degli indicatori di sostenibilità economica, ambientale, sociale;
  • valutare e riportare i progressi ottenuti avendo incorporato i principi di sostenibilità nelle pratiche aziendali;
  • adottare statuti volontari, linee guida o codici di condotta, per iniziative sia globali che settoriali;
  • assicurare la trasparenza e un dialogo imparziale con gli altri stakeholder.

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.